News, Ortopedia

Tecarterapia cos’è e come funziona

Modalità di funzionamento : Tecarterapia Capacitiva e Resistiva

Il Terapista che esegue una tecarterapia deve conoscere il tessuto che decide di trattare in maniera perfetta, in quanto proprio l’anatomia del tratto del corpo oggetto del trattamento offrirà un risultato differente. A questo va compresa la diagnosi iniziale che influenzerà il trattamento, in quanto il fisioterapista sceglierà in base alla sua strategia, quale tessuto trattare con enfasi, e quindi ricercare una risposta biologica. Risulta chiaro che se la diagnosi iniziale è sbagliata, o la strategia non è corretta, il risultato finale sarà non soddisfacente per il paziente (per questo troviamo molti pazienti o terapisti che non amano tale terapia, proprio per gli innumerevoli casi di fallimenti, che però si contrappongono agli innumerevoli casi di successi in campo sportivo o nella gestione del dolore).

Le modalità di funzionamento della tecarterapia sono sostanzialmente 2 e per mera semplificazione si usa distinguere il funzionamento in:

  • Tecarterapia Capacitiva:Questa modalità prevede l’utilizzo di un manipolo rivestito di un materiale isolante, che permette di usare la Tecar sui tessuti e le strutture biologiche dotate di componente liquida (strutture molto idratate) come muscoli, e vasi linfatici e sanguigni. In questa modalità si potrà quindi aumentare molto l’iperemia locale e dare sollievo in caso di problematiche muscolari, oppure su disfunzioni linfatiche.  Dal punto di vista fisico a livello locale le cariche elettrolitiche si concentreranno in prossimità del manipolo (che è appunto isolato dal rivestimento in teflon o altro materiale) e quindi più in superficie
  • Tecarterapia Resistiva: Questa modalità si usa prevalentemente sui tesuti che sono dotate di una grande componente connettiva, per cui avrà maggiore enfasi su Tendini, legamenti, capsule articolari ossa e Cartilagini. Dal punto di vista fisico troveremo che le cariche elettrolitiche riusciranno a oltrepassare il tessuto e si disporrano maggiormente in profondità rispetto alla modalità capacitiva.

Come si svolge una seduta di Tecarterapia

Esistono varie tipologie di sedute possibile di Tecarterapia e ora andremo a capire come si può strutturare una seduta.

  1. Modalità manuale: Generalmente la modalità classica e quella più utilizzata dal terapista è la modalità manuale. Prevede l’uso di un manipolo collegato al macchinario, che viene posto sulla cute dell’area che va trattata. Viene spalmata sulla cute una crema bianca che è appunto una crema conduttiva, che permette lo scivolamento del manipolo sull’area da trattare, e si muove il manipolo in varie direzioni in base alla strategia del terapista.
    Vantaggi: può essere associato il movimento passivo dell’arto o dell’articolazione, sfuttando l’effetto termico che rilascia i tessuti e permette un miglioramento dell’escursione articolare.
    Svantaggi: questa modalità fa si che muovendo l’elettrodo si avrà una minore concentrazione in area medio grande, per cui necessiterebbe di un tempo di trattamento nettamente superiore rispetto al trattamento che mediamente viene erogato
  2. Modalità automatica:Questa modalità è relativamente nuova e sfrutta la presenza di un elettrodo grande di superficie, che in maniera alternata tratta in maniera completa un intera area. Si pone il paziente rilassato, e si applica la tecarterapia mediante un appunto una piastra che lavora in maniera automatica, senza bisogno della presenza del terapista
    Vantaggi:area maggiore i trattamento e forse maggiore efficacia terapeutica per una serie di patologie. Può essere usata in maniera complementare alla modalità manuale
    Svantaggi:  essendo non operatore dipendente, necessita di un attento studio preliminare sul tratto da trattare, e sulla patologia
  3. Modalità Automatica Dinamica: Questa modalità è molto interessante e sfrutta le nuove piastre adesive che possono essere applicate sul tratto da trattare, e successivamente richiedere l’esecuzione di esercizi durante appunto il passaggio di corrente. Molto interessante sopratutto in campo sportivo

Effetti Terapeutici

Quando un paziente si sottopone ad una seduta terapeutica, il terapista cercherà di ottenere degli effetti terapeutici per migliorare i sintomi che hanno portato il paziente nello studio.

Ogni seduta avrà come scopo l’attivazione di processi complessi che possono essere riassunti in:

  • Effetti Antinfiammatori
  • Effetti Antidolorifici
  • Effetti Riparativi

Questi Risultati terapeutici avverranno grazie all’azione della tecar  mediante

  • L’ aumento della temperatura endogena locale
  • La vasodilatazione 
  • L’ aumento della micro-circolazione

Può essere applicata per trattamenti alla spalla, Gomito, mano , anca, Ginocchio, caviglia, e piede, oltre naturalmente nel trattamento della colonna. Diciamo che è un Elettromedicale molto diffuso, e versatile, e proprio queste caratteristiche lo rendono probabilmente il macchinario più usato.

Fondamentalmente la grande novità che ha portato l’introduzione della tecar, è stata quella di somministrare una terapia che aumentava la temperatura localmente mediante una forma di energia Endogena (dovuta appunto dalla resistenza del tessuto), piuttosto che una terapia che apportava calore da una energia esogena (pensiamo ad esempio alla borsa calda, o alla luce infrarossa)

Esistono delle controindicazioni ed effetti collaterali alla tecarterapia che vanno analizzate e ti invito a leggerle nell’articolo specifico

Indicazioni teraupetiche della Tecarterapia

Questa tecnologia rappresenta ad oggi probabilmente la terapia in campo Fisioterapico-ortopedico più usata. E’ una terapia che va eseguita in maniera corretta e sopratutto con una preparazione di base molto approfondita per non incorrere in errori e fallimenti terapeutici. Inoltre ricordo che la buona riuscita di un trattamento dipende anche da una qualità del macchinario: esistono in commercio apparecchi da poche migliaia di euro, fino ad apparecchi che costano decine di migliaia di euro, e quindi una differenza ci sarà!

Le patologie che beneficiano della tecarterapia sono:

Lascia un commento